Benvenuti - Segantini

Benvenuto Benvenuti

Il cimitero che accoglie la salma del pittore Giovanni Segantini, nello scenario maestoso delle Alpi, è un luogo topico della cultura figurativa decadente ed anche della pittura di paesaggio di Benvenuto Benvenuti. Per lui, per la sua vita e per la sua arte, l'episodio della morte del pittore divisionista rappresenta un passaggio fondamentale. E'il1899 e Benvenuti rimane fortemente suggestionato dalla commemorazione apparsa sulle colonne del "Marzocco" e firmata da Grubicy che del talento di Segantini, morto a soli 41 anni di peritonite, era stato convinto sostenitore e promotore. Benvenuti, che già aveva conosciuto la pittura divisionista diffusa a Livorno da Plinio Nomellini, decide di sperimentare quella tecnica e scrive a Grubicy, inaugurando un'amicizia che diventerà fondamentale per entrambi e durerà tutta la vita. Sarà un affetto profondo trasmesso anche ai figli di Benvenuti: Vittore, che testimonia col nome il significato profondo di quell'incontro, ed Ettore che continua a nutrire amore filiale per entrambi dedicando, alla divulgazione delle opere dei due pittori, gran parte della sua vita.

Info

  • Autore: Benvenuto Benvenuti
  • Titolo: Luogo dove riposa Segantini (c. 1940)
  • Tecnica: olio su cartone
  • Dimensioni: cm 63x100